Tasti di scelta rapida

    Perché dovresti lasciare a casa il tuo abbigliamento firmato

    Ogni paese ha le sue leggi che sembrano ingiuste e che chiaramente non avvantaggiano il pubblico. È importante conoscere queste leggi prima di viaggiare in modo da evitare di rovinare la tua vacanza (o la tua vita!)

    Potresti aver sentito che le contraffazioni sono illegali in Francia, ma è importante comprendere appieno cosa significa. I doganieri hanno il diritto di sequestrare qualsiasi cosa che "sospettano" sia un falso/contraffatto, multarti e accusarti di un reato penale. Come spieghiamo di seguito, se indossi qualcosa con un logo, autentico o meno, corri questo rischio.

    Perché dovresti lasciare a casa il tuo abbigliamento firmato
    La dogana ha il diritto di ispezionare e potenzialmente prelevare qualsiasi articolo recante un marchio o un logo

    A causa di questa legge, ti consigliamo di non acquistare o indossare alcun prodotto che rechi un logo o uno stile registrato mentre sei in Francia.

    Verrai beccato?

    Se ti stai chiedendo se i doganieri possono individuare un falso, possono farlo. Ricevono una formazione annuale dai principali marchi e sono attivamente alla ricerca. Se indossi qualcosa con un logo sopra, c'è il rischio che un doganiere lo prenda.

    Ci sono storie pubblicato su siti come TripAdvisor di turisti a cui gli occhiali da sole sono stati strappati dal viso per strada e spezzati a metà. Molti turisti hanno lasciato l'aeroporto con i loro effetti personali in una scatola dopo che le loro borse o valigie contraffatte sono state sottratte all'aeroporto. Ci sono anche posti di blocco lungo la strada, dove i doganieri perquisiscono le auto, come quello al Roquebrune uscita autostrada vicino Monaco istituito per catturare le persone che hanno acquistato articoli contraffatti in Italia.

    Nel 2021, 9,1 milioni prodotti contraffatti di ogni tipo sono stati sequestrati dai quasi 17.000 doganieri francesi, tra cui 721.380 capi di abbigliamento, 316.746 scarpe e 133.063 accessori moda. Nice Dogana sola, sequestrata e distrutta 170.000 prodotti contraffatti nel 2021, ovvero il 170% in più rispetto al 2020.

    I rischi non sono piccoli

    Indossando qualsiasi cosa con un logo (inclusi anche articoli come le scarpe da ginnastica Nike), ti esponi alla ricerca. E non solo al aeroporto. Se un doganiere (anche uno che è fuori servizio o "sotto copertura") decide di controllare l'autenticità dei tuoi vestiti, può costringerti a consegnargli il capo di abbigliamento, che sia la tua borsa, il tuo orologio, le tue scarpe o il tuo prendisole. Quindi hanno il potere di prenderlo e non c'è davvero nulla che tu possa fare al riguardo.

    Ta legge dice che non importa se puoi provare che è stato venduto come autentico.

    E se ti multano, è reato secondario non pagare subito la multa, anche se non te lo puoi permettere. E le multe si accumulano.

    Possono anche quindi, senza mandato, perquisire la tua camera d'albergo o la tua residenza. In Francia, i poteri dei doganieri superano in qualche modo persino la polizia.

    E non è tutto. La dogana avvisa il marchio degli articoli contraffatti (e rivela il tuo nome, indirizzo e ciò che hai ordinato) e quel marchio ha quindi il diritto di avviare ulteriori procedimenti separati dinanzi a un tribunale civile o penale.

    Perché dovresti lasciare a casa il tuo abbigliamento firmato
    Annunci che erano negli aeroporti francesi nel 2012

    La legge dice che non importa se puoi provare che è stato venduto come autentico. Non importa se ha una carta di autenticità o se è stato un regalo. Se un agente della dogana o della polizia ti afferra la borsa e dice che è "contraffatta", è comunque un reato, proprio come se avessi pagato 20 euro da un venditore ambulante che ti ha detto che è falso.

    Un totale di 9,1 milioni le merci contraffatte sono state sequestrate dalla dogana francese solo nel 2021.

    C'è un modo per essere al sicuro?

    Secondo i doganieri francesi con cui abbiamo parlato, l'unico modo per essere al sicuro da procedimenti penali è fare acquisti solo nelle boutique ufficiali del marchio e portare sempre con sé la carta di autenticità e la ricevuta.

    Anche allora, se un impiegato della boutique scambiasse la borsa autentica con una contraffatta (e al giorno d'oggi anche gli autenticatori professionisti hanno difficoltà a distinguere) senza che tu lo sappia, come notoriamente è successo per anni con Hermes, quindi stai ancora commettendo un crimine e puoi essere multato, avere l'oggetto confiscato, ottenere precedenti penali e persino potenzialmente essere mandato in prigione.

    Questa legge super dura significa che, in Francia, non è sicuro (se l'articolo ha un logo sopra):

    • indossare tutto ciò che hai comprato in uno qualsiasi dei mercati,
    • fare acquisti nei negozi di spedizione (anche quelli famosi come Il vero reale),
    • acquista online,
    • acquista usato o acquista su eBay (dove 90% degli articoli Louis Vuitton e Dior venduti sono contraffatti),
    • acquistare da negozi che vendono più marchi,
    • accettare qualsiasi regalo o pacco dagli amici (in effetti, non è nemmeno necessario accettarlo per essere accusato di un crimine - devono solo spedirlo per posta con te come destinatario!),
    • o addirittura acquistare da una boutique ufficiale, nel caso in cui qualcuno che lavora lì scambi l'articolo con uno contraffatto.
    Perché dovresti lasciare a casa il tuo abbigliamento firmato
    È impossibile per un consumatore abituale dirlo

    La legge ferisce le persone che non ne sono a conoscenza

    Questa legge si applica a tutto, dagli smartphone alle borse, dalle medicine alle sigarette cartucce d'inchiostro. Detto questo, non sarebbe irragionevole presumere che la maggior parte dei prodotti contraffatti venduti siano destinati a persone che non hanno idea che l'articolo sia contraffatto.

    Se pensi che “è stato pubblicizzato come la cosa reale. Sicuramente non finirò nei guai per aver acquistato accidentalmente scarpe da ginnastica false o cartucce d'inchiostro su Amazon!? ti sbaglieresti. La legge afferma che anche se pensavi che gli oggetti fossero autentici, sarai comunque accusato di aver commesso un crimine.

    Quindi quei clienti Hermes che ha pagato i normali prezzi di Hermes e ha comprato quelle che pensavano fossero borse legittime dai dipendenti Hermes che lavorano in un negozio Hermes? In Francia, non solo gli ex dipendenti Hermes, ma anche quei clienti Hermes, hanno commesso un reato.

    La polizia e la dogana qui hanno la massima autorità per perquisire te, la tua auto e la tua casa alla ricerca di prodotti contraffatti, senza il tipo di mandato o autorizzazione richiesto in paesi come gli Stati Uniti. La linea di fondo è quella

    Molte contraffazioni vengono vendute su piattaforme importanti come Amazon, dove i consumatori presumono che gli articoli siano stati controllati. Ma Nike ha ritirato le sue scarpe da ginnastica da Amazon perché sulla piattaforma venivano vendute così tante contraffazioni. Chanel ha fatto causa molti dei più grandi e rinomati negozi di spedizione online, come The RealReal, per la vendita di articoli contraffatti e per aver comunicato ai clienti che sono stati autenticati. Anche Target (una delle più grandi catene di negozi americane) lo era citato in giudizio dall'allenatore per aver venduto borse false.

    Perché dovresti lasciare a casa i tuoi abiti firmati

    Più espertiha recentemente dichiarato a Vogue UKche questi falsi di qualità superiore sono realizzati nelle stesse fabbriche delle borse autentiche. "A volte la fabbrica produce 10.000 di un prodotto e poi ne fa 2.000 in fuga e li vende a buon mercato", ha detto alla rivista Cassandra Hill, un avvocato di Mishcon de Reya specializzato in contenziosi sulla proprietà intellettuale.

    "La gente farà acquisti sui mercati e penserà di acquistare una borsa costosa di seconda mano ed è un falso", spiegail Presidente dell'International Trademark Association, Bob Barchiesi. Esistono anche siti web autonomi progettati per sembrare rivenditori autentici per ingannare gli acquirenti che usano persino foto di prodotti autentici, afferma Barchiesi, solo per spedire quelli falsi.

    "I consumatori pensano che questi venditori online siano [legittimi] negozi outlet di marca [situati in Europa] mentre in realtà non si trovano nemmeno in Europa ma in Cina". spiegaSaija Kivimäki, avvocato presso il Centro europeo dei consumatori. Kivimäki afferma che è sempre più difficile riconoscere i siti Web che vendono prodotti contraffatti poiché il numero di siti è aumentato e alcuni di essi ora sembrano molto convincenti.

    Un doganiere spiegato che con abbigliamento contraffatto 'superfake', “La qualità sta migliorando. A volte queste fabbriche, specialmente in Cina, sono le stesse fabbriche che producono il buono per il proprietario del marchio e producono anche i prodotti contraffatti". Un altro doganiere ha detto a WWD che “Più spesso di quanto si pensi, sono produttori a contratto offshore 'legittimi' di beni autentici, che gestiscono un 'terzo turno' che esce dalla porta sul retro da un amico o un parente che gestisce la distribuzione dei prodotti contraffatti. "

    I falsi sono diventati più sofisticati, con un aspetto e una sensazione così vicini alla realtà che è al limite dell'impossibilità di capirli.

    Come fashionista segnalati: “I falsi stanno diventando più realistici. Mentre distinguere un falso da una vera borsetta era un processo abbastanza semplice e facilmente compatibile con Google, c'è stata un'esplosione di ciò che alcuni chiamano "super falsi", "falsi tripla A" o "riga per riga" su ultimi cinque anni circa. Ad un occhio inesperto, sembrano veri. Potresti anche averne uno tu stesso e non saperlo. Alla nostra Alyssa una volta è stato detto da The RealReal che la sua borsa Balenciaga - che ha acquistato presso un'importante catena di negozi di lusso e di cui non aveva motivo di dubitare dell'autenticità - era falsa" e "I falsi sono diventati più sofisticati, con un aspetto e una sensazione così vicino alla realtà che è al limite impossibile da capire.

    Nonostante questo, lo dice questa legge obsoleta e durissima stai commettendo un reato "indipendentemente dal fatto che la violazione sia intenzionale". E spetta al consumatore riuscire in qualche modo a capire se un articolo è autentico o meno. Il sito Web della dogana fornisce diversi suggerimenti inutili su come distinguere il falso dall'autentico, nel tentativo di addossare la colpa al consumatore. Questo è incredibilmente irrealistico, dato questo

    Vuoi che la legge sia cambiata? Contatta il Consiglio dell'UE tramite i social e il loro modulo online per dire loro che volete una legge europea che depenalizzi il possesso di prodotti contraffatti.

    La legge francese sulla contraffazione danneggia la classe operaia

    Siamo reali. La stragrande maggioranza delle persone che acquistano articoli contraffatti, consapevolmente o meno, sono persone a basso reddito che cercano di risparmiare denaro. Queste sono esattamente le persone che si indebiteranno per pagare queste multe irragionevoli imposte dalla dogana.

    Immagina questo: un padre è alla ricerca di un giocattolo esaurito e, dopo aver controllato inutilmente nei negozi, si rivolge a online, dove trova il giocattolo su eBay. Lo ordina, sperando di sorprendere sua figlia. Ma il pacco viene intercettato dalla dogana e riceve invece un terrificante avviso che ha commesso un crimine ed è dovuto alla dogana per un'udienza penale. Quindi assume un avvocato per 5000 euro (tariffa corrente) che lo accompagna all'udienza doganale, ma non riesce a far cadere le accuse penali o la multa perché, come spiega il doganiere, "c'è il tuo nome sulla scatola".

    Per un altro esempio, una figlia si prende cura di sua madre, che è malata. La medicina prescritta è costosa presso la farmacia locale, quindi va a comprarla online, dove costa meno. La dogana sequestra il pacco e le succede la stessa cosa.

    O un adolescente che mette da parte la sua paghetta per acquistare scarpe da ginnastica Nike su Amazon, pensando (erroneamente) che tutto ciò che è stato acquistato tramite un grande rivenditore è sicuro. È orgoglioso di sé ed entusiasta di mostrare le sue nuove scarpe sulla Promenade d'Anglais, ma nel giro di un'ora un doganiere lo vede, gli prende le scarpe e torna a casa a piedi nudi, piangendo. Una settimana dopo riceve una convocazione per partecipare a un'udienza penale, dove viene accusato di una multa che non può permettersi.

    Quando gli articoli contraffatti vengono catturati dalla dogana, la persona il cui nome è sulla scatola è quindi costretta a presentarsi a un'udienza penale, viene accusata di un reato e multata (fino a 300.000 euro). Ma chiunque può vedere che sembra crudele multare pesantemente e incarcerare una persona a basso reddito per aver cercato di acquistare cose a un costo inferiore, la maggior parte delle quali non sa che l'articolo è contraffatto.

    Questa legge contraddice direttamente ciò che la Francia dovrebbe rappresentare: proteggere la classe operaia. Invece, protegge le mega-società al spese della classe operaia (e di tutti gli altri).

    La legge è matura per gli abusi

    Dato che i doganieri devono semplicemente avere il "sospetto" che l'articolo sia un falso e possono prendere articoli potenzialmente autentici e costosi da chiunque, con la minaccia di date del tribunale, spese legali, carcere e multe massicce, questa legge è perfettamente predisposto per potenziali abusi.

    E dato che molti marchi rendono impossibile ottenere retroattivamente una registrazione dei tuoi acquisti, anche se acquistati dalle boutique dei marchi di stilisti (e sicuramente non puoi ottenere una carta di autenticità sostitutiva), anche le persone con oggetti di design autentici possono avere difficoltà a dimostrare che i loro articoli sono autentici.

    Anche se qualcuno ti spedisce un pacco come regalo (e puoi provarlo), e tu non hai assolutamente nulla a che fare con l'acquisto, la dogana potrebbe sequestrarlo e sarai comunque accusato di un reato e multato, semplicemente perché il tuo nome è sulla scatola. E se il tuo "amico" continua a spedirti contraffazioni? Le multe e il carcere aumentano a ogni istanza. Ovviamente, questo potrebbe essere usato maliziosamente.

    Giustificazione errata dietro la legge

    La giustificazione di queste leggi è viziata. Gli ufficiali fanno le offerte dei marchi di lusso, sono addestrati dai marchi di lusso e prendono multe per conto di questi marchi sulla base dell'idea che ogni euro speso per una borsa falsa è un euro che l'azienda avrebbe potuto altrimenti avere in profitto. Ma la verità è che quasi tutte le persone che acquistano articoli contraffatti lo fanno perché non possono permettersi gli articoli autentici, quindi questa è una falsa giustificazione.

    Come consulente legale di eBay dichiarato quando un tribunale francese li ha multati per non aver fatto abbastanza per sorvegliare la vendita di prodotti contraffatti: “Le decisioni di oggi non riguardano la lotta alla contraffazione. Riguarda il desiderio di LVMH di proteggere le pratiche commerciali che escludono ogni concorrenza”. In altre parole, i marchi stanno cercando di uccidere il mercato di rivendita.

    Questa legge sembra pensata per aiutare i marchi ad eliminare il mercato della rivendita e qualsiasi concorrenza alle loro boutique ufficiali.

    Il consiglio dei doganieri è di distruggere qualsiasi articolo che porti un logo, compresi abbigliamento, gioielli, borse e persino dispositivi elettronici, che non siano stati acquistati presso la boutique ufficiale di quel marchio e per il quale non si disponga di un documento (verificabile, dall'ufficiale boutique) ricevuta e certificato di autenticità per. Questo ripete a pappagallo ciò che vogliono i marchi di moda di lusso i marchi di lusso notoriamente odiano il mercato della rivendita, al diavolo l'eco-coscienza.

    Il Catch-22 è che la maggior parte dei marchi, come Chanel, si rifiutano di fornire un certificato di autenticità dopo l'acquisto, una copia della ricevuta dopo l'acquisto o un elenco degli acquisti passati ai clienti (lo "forniranno direttamente solo all'assicurazione) aziende"). I clienti hanno account con marchi di lusso che contengono un elenco dei loro acquisti, quindi perché dovrebbero rifiutare la richiesta di un cliente di una copia di questo elenco? Chiaramente lo sono cercando di schiacciare il mercato di rivendita.

    Un modo migliore

    Quando è stata creata questa legge, era molto più facile capire se qualcosa era falso. Al giorno d'oggi è quasi impossibile, addirittura secondo il Presidente dell'Associazione Internazionale dei Marchi. Chiaramente, questa legge deve essere aggiornata per eliminare la responsabilità penale e finanziaria dei consumatori e attribuirla tutta ai venditori.

    La contraffazione può rappresentare fino al 7% del commercio mondiale, secondo l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico con sede a Parigi. Tuttavia, i marchi di lusso stanno registrando profitti record e domanda record anno dopo anno. L'amministratore delegato di LVMH (il conglomerato che possiede molti marchi della moda di lusso, ed è uno dei principali partner del governo francese sulla sanzione anti-contraffazione) è l'essere umano più ricco del mondo. È più ricco di Jeff Bezos, eppure enormi quantità di denaro dei contribuenti francesi vanno ad aiutarlo a imporre multe ai poveri francesi e ai turisti ignari.

    "I beni di lusso contraffatti sono i più visibili... ma stimiamo che rappresentino circa il 5% del mercato globale dei contraffatti", ha affermato Marc-Antoine Jamet, capo dell'Union des Fabricants, un'associazione di produttori francesi. "Nonostante innumerevoli raid, intercettazioni aeroportuali, azioni legali di marchi di lusso e intere coalizioni dedicate a frenare la produzione e la distribuzione negli Stati Uniti di questi prodotti contraffatti illegali, come l'International Anti-Counterfeit Coalition (IACC), il mercato è fiorente e sta persino avanzando", Fashionista rapporti.

    Allora perché spendere così tanti soldi dei contribuenti per inseguire persone normali e turisti che indossano scarpe da ginnastica o borse finte? Perché non concentrare tutto lo sforzo sui venditori? Chiaramente, dato che il mercato del contraffatto continua ad aumentare (così come quello degli autentici), dare la caccia ai normali cittadini non è una soluzione efficace.

    L'avvocato Naree Chan ha affermato che mentre la vendita di prodotti contraffatti è “illegale negli Stati Uniti, le leggi attualmente non puniscono qualcuno per l'acquisto di prodotti contraffatti. In effetti, le leggi presumono che i consumatori vengano innocentemente ingannati e cercano di proteggere gli americani onesti dalle cattive intenzioni dei produttori che cercano di guadagnare velocemente. Questo è un modo molto più compassionevole ed etico di affrontare il problema delle contraffazioni.

    Dato che questo fa male al turismo (torneresti in un posto che ha preso le tue cose, ti ha multato e ti ha detto che la prossima volta potresti finire in prigione?), sentiamo che questa legge ha urgente bisogno di essere cambiata. Speriamo che un giorno l'UE veda questo e cambi le leggi per proteggere entrambi il pubblico e i marchi.

    Vuoi che la legge sia cambiata? Contatta il Consiglio dell'UE tramite i social e il loro modulo online per dire loro che volete una legge europea che depenalizzi il possesso di prodotti contraffatti.

    Cosa fare…

    Se hai problemi con la dogana, ti diranno che devi partecipare a un'udienza penale ufficiale, probabilmente con la presenza di 2 o 3 funzionari doganali. Ti leggeranno i tuoi diritti, ti diranno che stai commettendo spergiuro se menti, e poi passeranno un paio d'ore a farti le stesse domande in più modi. È una tua scelta se vuoi che un avvocato ti accompagni, ma non è obbligatorio.

    …Se la dogana ha preso il tuo oggetto autentico

    Come avvocato che ha familiarità con i casi doganali, Karine Disdier-Mikus ci ha detto: “Il ricorso può essere possibile soprattutto se il prodotto sequestrato è un prodotto autentico e non contraffatto. Se il proprietario ritiene che sia autentico ma non lo è, è probabile che la transazione con la dogana avvenga con un sequestro del prodotto con o senza sanzione. Se effettivamente è autentico, il proprietario dovrà dimostrarlo fornendo la fattura autentica. A seguito di un controllo doganale, è possibile presentare un reclamo scritto al registro del servizio doganale interessato. In caso di mancata risposta soddisfacente, è possibile presentare un reclamo a il Mediatore dei ministeri economici e finanziari attraverso un modulo. È anche possibile impugnare una decisione in base a Articolo 44 del codice doganale dell'Unione. "

    Ti chiedi cosa fa la dogana con tutti gli oggetti autentici che prendono dalle persone? Mettili all'asta, Ovviamente.

    Altre letture: Ecco un elenco di cose che non puoi portare in Francia, e le relative sanzioni. Ecco i dettagli della legge.

    Vuoi che la legge sia cambiata? Contatta il Consiglio dell'UE tramite i social e il loro modulo online per dire loro che volete una legge europea che depenalizzi il possesso di prodotti contraffatti.

    Il contenuto è legalmente protetto.

    Hai un consiglio? Invia un'e-mail a [email protected]

    RicercaArchivio
    X
    ar العربيةzh-CN 简体中文nl Nederlandsen Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêsru Русскийes Español